Ilaria, ragazza con disabilità, “declama” in un video gli insulti dei cyberbulli

Sono tante le offese che Ilaria Bidini, 31 enne di Arezzo, riceve ogni giorno sui social: ora ha deciso di renderli pubblici, leggendoli in un video, senza commentarli. Una “sfida” coraggiosa a chi si nasconde dietro il monitor per insultare chi ha una disabilità

ilaria bidiniGli insulti letti in diretta serviranno a far riflettere coloro che, protetti dall’anonimato del web, ne sono gli autori? Nessuno può saperlo, ma Ilaria Bidini, 31 enne di Arezzo, ha deciso di provarci. Già impegnata in diverse battaglia per il rispetto dei diritti di chi, come lei, deve fare i conti con la propria disabilità -osteogenesi imperfetta – ,Ilaria non si tira indietro di fronte alla sfida dei “cyberbulli”, che ripetutamente la prendono di mira, sparando offese rivolte al suo aspetto fisico e alla sua condizione di salute.

Nessuna “predica”, nessun moralismo: il video di Ilaria, realizzato insieme al giornalista di Fanpage Saverio Tommasi, è quasi una cronaca: un freddo elenco di insulti e offese che Ilaria riceve quasi quotidianamente sui social. “Ciao cybernana, così ti chiamiamo ad Arezzo, ma lo vedi quanto fai schifo’ Tu sei il mostro di Arezzo. Quando passi facciamo gli scongiuri”,, “Sei la miss toscana della bruttezza e della deformità”. “ma lo vedi la differenza tra una donna normale e un aborto come te?”. “Sei un fenomeno da baraccone”. Ilaria legge con veemenza, quasi declama gli insulti che ha ricevuto, per rendere meno “anonimo” ciò che solo nell’anonimato può essere generato.“Insieme a Ilaria – scrive il giornalista Saverio Tommasi che ha realizzato la clip con lei in piazza Sant’Agostino – abbiamo deciso che avrebbe letto alcuni dei commenti che sta ricevendo di fronte alla telecamera, e abbiamo deciso di farlo per dimostrare chi è davvero, in questa situazione, la persona più forte: lei. E a cosa può arrivare, invece, un pavido senza volto”.Fonte: www.redattoresociale.it

Senza categoria

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>